Svolta importante per il premio Nobel per l'economia. La Royal Swedish Academy of Science ha deciso di premiare tre economisti per il loro approccio sperimentale nella lotta alla povertà globale, risaltando così l’intenzione di diminuire le forti differenze che caratterizzano diverse comunità nel mondo. Ad essere premiati sono stati l’indiano Abhijit Banerjee, la francese Esther Duflo e l’americano Michael Kremer (provenienti quindi da alcune delle più rilevanti economie mondiali). I primi due sono entrambi professori al Massachussetts Institute of Technology (Mit), mentre Kremer insegna a Harvard.

I tre economisti «hanno introdotto un nuovo approccio per ottenere risposte affidabili circa i migliori modi per combattere la povertà», una ricerca che «ha considerevolmente migliorato la nostra abilità di lottare la povertà globale. In soli due decenni, il loro nuovo approccio ha trasformato l'economia dello sviluppo, che è diventato ora un fiorente campo di ricerca», come affermato nel comunicato dalla Regia Accademia.