Il dipartimento del Commercio Usa ha annunciato nella notte italiana di aver ufficialmente lasciato in mano alla Casa Bianca il dossier sull'industria automobilistica, che potrebbe innescare una tariffa doganale aggiuntiva sulle auto importate e aumentare le tensioni con l'Europa. «Oggi, il segretario al Commercio Wilbur Ross ha presentato ufficialmente al presidente Donald Trump i risultati delle indagini del dipartimento del Commercio sugli effetti delle importazioni di auto e di parti sulla sicurezza nazionale degli Stati Uniti», ha annunciato domenica scorsa il ministero, senza fornire ulteriori dettagli. Trump ha ora 90 giorni per prendere la decisione di imporre o non applicare dazi aggiuntivi sulle importazioni di automobili e di parti auto, uno spauracchio per l'industria in Europa e, in particolare, in Germania.

La Casa Bianca ha annunciato alla fine dello scorso maggio la sua intenzione di imporre tariffe dell'ordine del 25% sulle importazioni di automobili per difendere il settore, simbolo dell'industria manifatturiera degli Stati Uniti.