A marzo le ore di cassa integrazione (cig) autorizzate sono pari a 21,9 milioni, 40,9% in meno rispetto al marzo 2017 (37,1 milioni). Cala anche il dato su base mensile: -5,3%.

È l’Inps a fornire questi dati nell’Osservatorio sulla cassa integrazione, spiegando che nei primi tre mesi di quest’anno le ore di cig sono 62,39 milioni, 38,68% in meno rispetto allo stesso periodo del 2017.

Diminuiscono anche le domande di richiesta di disoccupazione: -38,1% rispetto al mese di gennaio, ma con un aumento del 2,3% rispetto allo stesso periodo del 2017. Le domande di ASpI, MiniASpi, disoccupazione e mobilità che l’Inps ha sono 108.405. Il settore che ha registrato il miglior trend è quello industriale (-21,3%) mentre il peggiore è quello edile (+29,2%).

Gli indicatori dell’Inps mostrano come venga utilizzata sempre meno su base annua sia la cassa integrazione ordinaria (-7,5%) sia quella straordinaria (-41,7%). Il totale delle richieste attualmente pervenute all’Inps è pari a 9,8 milioni, in netto calo rispetto alle 10,6 milioni registrate nel primo trimestre dello scorso anno.