Secondo l'ultima stima dell'Istat, basata su dati trimestrali, il Pil nel 2017 è aumentato in media dell'1,4% rispetto all'anno prima. Il dato è provvisorio, in  attesa del dato di riferimento per la poliica economica, che si conoscerà dal primo marzo. Le previsioni del governo indicano un dato lievemente maggiore, l'1,5%, corretto sulla base del fatto che nel 2017 ci sono state due giornate lavorative in meno rispetto al 2016.

La crescita è la più alta dal 2010, quando fu registrato il +1,7%. Nonostante i segnali positivi e di ripresa, l'Italia rimane  comunque indietro rispetto agli altri stati dell'Eurozona, in cui la media della crescita è stata del 2,5%.