L’innegabile comodità della lavatrice si scontra inevitabilmente con l’ambiente. Sono numerosi i consumatori che, preoccupati per l’ambiente, preferiscono utilizzare cicli di lavaggio più delicati. Tuttavia la nuova ricerca presentata dall’Università di Newcastle ha dimostrato come gli “eco” lavaggi, compresi quelli a mezzo carico, siano in realtà molto dannosi, poiché richiedendo rilasciano più microfibre in plastica nell’ambiente. Gli scienziati hanno eseguito un test con diverse lavatrici per dimostrare che un lavaggio delicato, oltre a utilizzare il doppio dell'acqua rispetto a un ciclo standard, rilascia in media 800 mila microfibre in più rispetto ad altri cicli.

Il microbiologo e leader del team di ricerca Grant Burgess ha così commentato la rivelazione: «le nostre scoperte sono state una sorpresa. Ti aspetteresti che i lavaggi delicati siano efficaci per proteggere i vestiti e portare a un rilascio minore di microfibre, ma i nostri studi accurati hanno dimostrato che in realtà avviene il contrario. Se lavi i tuoi vestiti con un ciclo di lavaggio delicato i vestiti rilasciano infatti molte più fibre di plastica. Queste sono microplastiche, poliestere. Non sono biodegradabili e possono accumularsi nel nostro ambiente». 

Il motivo per cui il lavaggio rilasci più microplastiche sta insomma in una forma di scomposizione dei vestiti, in quanto, il maggior afflusso d’acqua penetra maggiormente gli indumenti, estraendo le fibre di poliestere dai tessuti. Secondo i ricercatori bisogna considerare che il lavaggio di articoli sintetici può rilasciare tra 500mila e 6milioni di microfibre per lavaggio a fronte della produzione di oltre 42 milioni di tonnellate di fibre sintetiche ogni anno da parte dell’industria dell’abbigliamento.

Aggiunto che, secondo i dati presentati dalla International Union for Conservation of Nature, le le microfibre rappresentano il 35% delle microplastiche primarie che finiscono in mare considerando quasi 13 milioni di tonnellate di plastica che finiscono negli oceani annualmente.

Tuttavia le aziende di lavatrici si stanno già muovendo in questa direzione, assicurando sui prodotti di nuova generazione filtri per le microfibre.