Patto nel segno dell'innovazione in agricoltura tra due colossi del settore: Bonifiche Ferraresi (BF), la più grande azienda agricola italiana per superficie utilizzata, circa 7mila ettari in Italia (4.500 in provincia di Ferrara, 1.500 a Cortona, nell'Aretino, e 1.000 ettari in provincia di Oristano) e Timac Agro Italia, società del Gruppo Roullier, leader mondiale nel campo dei fertilizzanti che si va ad aggiungere ai partner tecnologici di BF, tra cui John Deer e Ismea, per fornire il know-how più avanzato e la massima competenza in ambito nutrizionale. Sulla base dell'accordo di partenariato strategico triennale, Timac Agro Italia si impegna a mettere a disposizione di BF l'eccellenza di produzione in materia di fertilizzanti, sfruttando le innovazioni derivanti dall'attivita' del Centro mondiale dell'innovazione, il piu' grande centro di ricerche privato d'Europa dedicato alla nutrizione, inaugurato dal gruppo francese a Saint-Malo nel 2016, e la propria rete di esperti, la piu' vasta esistente sul territorio nazionale. 

L'innovazione è la chiave decisiva per comprendere l'accordo tra la società guidata da Federico Vecchioni (ad di Bonifiche Ferraresi) e Pierluigi Sassi (ad di Groupe Roullier Zone Italie). Il partenariato con BF e' un ulteriore passo avanti nell'intenso processo di sviluppo della multinazionale francese in Italia. Dopo oltre 25 anni di attività e di successi crescenti nel settore dei fertilizzanti, infatti, il 22 settembre scorso il Gruppo Roullier ha deciso di rafforzare la propria presenza investendo anche in altre due aree di lavoro storiche, la zootecnia e l'agroalimentare, con la creazione della nuova holding "Groupe Roullier Zone Italie", specificatamente dedicata al mercato agroalimentare nazionale. "L'accordo di partenariato con Bonifiche Ferraresi - dichiara Pierluigi Sassi - è motivo di grande soddisfazione per Timac Agro Italia e per il Gruppo Roullier che riconosce in Bonifiche Ferraresi una delle eccellenze del sistema agroalimentare italiano".