1449733317711.jpg--il direttore di filiale di banca etruria   non siamo carnefici  ma ci abbiamo messo del nostro     1

Prima udienza, oggi ad Arezzo, del Tribunale Fallimentare, nel procedimento che dovrà portarlo a pronunciarsi sullo stato di insolvenza della "vecchia" Banca Etruria, commissariata nel febbraio 2015. Lo scorso 28 dicembre il liquidatore Giuseppe Santoni ha presentato la dichiarazione di insolvenza. Il collegio, guidato dal presidente del Tribunale Clelia Galantino, dovrà decidere se definire il fallimento dell'istituto, o, invece, accogliere la questione di incostituzionalità che i legali dell'ex presidente di Banca Etruria, Lorenzo Rosi, intendo sollevare. Secondo gli avvocati Michele Desario e Antonio Giunta, infatti, il decreto salva-banche, che è a monte dell'intervento su Banca Etruria, sarebbe violerebbe l'articolo 3 (principio di eguaglianza) e l'articolo 47 (tutela del risparmio). In tal caso, il procedimento dovrebbe interrompersi in attesa di una pronuncia ad hoc della Consulta.